Inaugurata la nuova sede del Corpo Bandistico

Inaugurata la nuova sede del Corpo Bandistico

La collaborazione tra l’Amministrazione e il Corpo Bandistico è stata suggellata in occasione della ricorrenza di Santa Cecilia, patrona della musica, degli strumentisti e dei cantanti, quando il Sindaco Margherita Muzzi ha tagliato il nastro e inaugurato la sede presso i locali dell’ex biblioteca, al piano sotterraneo della scuola elementare, affiancata dal nuovo presidente della Banda Fabio Dehò, che ha raccolto l’eredità di Maurizio Cremaschi.
La giornata si è aperta con la Santa Messa e si è conclusa con un pranzo in compagnia al centro polivalente, allietato dalla musica degli stessi bandisti.
Il Corpo Bandistico ha già raccolto i primi frutti del proprio lavoro: a metà settembre si è tenuto il primo open day, a seguito del quale sono state raccolte dodici nuove adesioni e il gruppo di strumentisti si è allargato, gettando le basi per il futuro della banda.
Il corpo bandistico avrà a disposizione la sede in piena autonomia ma, in accordo con l’Amministrazione, libererà i locali dagli strumenti in occasione di eventi della Biblioteca Comunale.
In occasione della ricorrenza del 4 novembre e dell’inaugurazione della panchina rossa, dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, hanno suonato alcuni bandisti, dimostrando collaborazione e attenzione ai temi più delicati. Particolarmente apprezzata “Garota de Ipanamena”, eseguita in occasione del 25 novembre e suonata da Mario, Christian e Riccardo. La canzone era un omaggio alla bellezza femminile: in quell’occasione si è fatta portavoce Giulia Sarri, ragazza veterana del Corpo Bandistico di Graffignana.

error: Content is protected !!