Salute: Covid-19 e impatto emotivo

Salute: Covid-19 e impatto emotivo

L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione mondiale dell’infezione da Covid-19 ha portato il Governo italiano ad adottare le misure di contenimento che oramai tutti noi conosciamo. Ci siamo trovati in un momento storico, estremamente complesso, sia da un punto di vista sanitario sia psicologico. La salute assume un ruolo chiave e mai come oggi è il risultato di un’azione collettiva. È necessario esser consapevoli che i propri comportamenti possono avere conseguenze dirette e indirette sul benessere di ognuno di noi. È molto importante anche prestare attenzione al mantenimento di un sano stile di vita affinché, una volta usciti dalla pandemia, non ci ritroviamo a fare i conti, individualmente e/o come popolazione, con un incremento di tutte quelle malattie (diabete, malattie cardiovascolari, tumori, ecc.) che sono favorite o aggravate da comportamenti scorretti. Tutti siamo stati travolti dall’emergenza, in particolare modo i più piccoli non possedevano, data l’età, tutti gli strumenti per comprendere cosa stesse succedendo, ma sono stati la categoria che meglio ha aderito a tutte le restrizioni non senza riportare dei problemi. Bisogna ricordare, anche in questa nuova fase, che i bambini spesso prendono spunti emotivi dagli adulti di riferimento della loro vita, quindi il modo in cui gli adulti rispondono alla crisi e al ritorno alla nuova normalità è molto importante. È essenziale che gli adulti gestiscano bene le proprie emozioni e mantengano la calma, ascoltino le preoccupazioni dei bambini, parlino gentilmente con loro e li rassicurino anche in questa nuova fase.
I bambini possono rispondere a una situazione difficile/inquietante in diversi modi: esser arrabbiati o agitati o con frequenti cambiamenti d’umore.
I bambini più di tutti hanno visto un radicale sconvolgimento della loro quotidianità, hanno quindi bisogno dell’amore degli adulti e spesso di un’attenzione più dedicata in questi momenti difficili. La stessa attenzione gli adulti devono dedicarla a loro stessi e qualora avessero necessità possono rivolgersi al numero verde di supporto psicologico attivato dal Ministero della Salute, 800 833 833.

error: Content is protected !!