Relazione assestamento di bilancio

Relazione assestamento di bilancio

I numeri del bilancio consuntivo 2019 approvati dal Consiglio Comunale nello scorso giugno certificavano che il pesante intervento correttivo realizzato dalla nuova amministrazione, poco più di dodici mesi fa, ha fatto registrare i primi segni di miglioramento riportando gli equilibri verso il rispetto dell’ammortamento del deficit tecnico approvato nel 2016 (oggi ammonta a poco più di 157.000 euro mentre era superiore a 190.000 a fine 2018) riuscendo a bloccare quel pericoloso rotolamento che drammaticamente ci stava indirizzando verso il dissesto. Ad onore del vero la Corte dei Conti ha messo sotto osservazione il bilancio del 2017 e la possibilità di avere nuove sgradite sorprese è molto alta ma quello che quest’anno tutti noi stiamo affrontando va molto oltre queste fastidiose storture.
Sono tempi difficili ed il compito di un’Amministrazione è di cercare, con l’aiuto di tutti, di portare un senso di stabilità sostenendo le famiglie e continuando a erogare servizi con la consapevolezza che la situazione del nostro ente, seppur in miglioramento, non è rosea ed incide sulle nostre capacità di azione. In questa emergenza generale il Governo nazionale ha riconosciuto agli enti locali una serie di trasferimenti finalizzati ad evitare la perdita degli equilibri economici palesemente aggrediti dagli effetti della pandemia. Nell’assestamento del bilancio 2020 sono state riequilibrate tutte le voci che hanno avuto variazioni a causa del blocco delle attività, banalmente le utenze della scuola ed in generale i flussi collegati a questa funzione, ed analogamente andiamo a rettificare gli incassi provenienti dall’adesione ai servizi a domanda individuale.
Si è data maggiore capienza alle voci collegate alla manutenzione del verde, c’è la volontà politica di riprendere l’esternalizzazione del taglio meccanizzato delle rive nelle zone edificate, oltre ad aver dato la dotazione per il rinnovamento dell’impianto semaforico ormai obsoleto. Sono stati alloccati definitivamente gli stanziamenti finalizzati alla ristrutturazione del patrimonio pubblico: 50.000 euro elargiti dallo Stato saranno veicolati per un intervento straordinario di sistemazione del plesso scolastico, in particolare del tetto, che permetteranno di rendere agibili aule chiuse da tempo ed i 100.000 euro elargiti da Regione Lombardia che saranno invece indirizzati al rifacimento del tetto del Municipio che non regge più neppure la minima pioggia. A questi interventi sono stati aggiunti i 15.000 euro incassati dal Ministero della Pubblica Istruzione sempre finalizzati alla ripresa delle attività scolastiche a settembre.

Leggi i dettagli degli interventi al plesso scolastico QUI!

Dall’intervento della Corte dei Conti ci attendiamo che evidenzi una situazione deficitaria anche nel 2017 non emersa dai numeri approvati. L’oggetto del contendere sono gli accantonamenti finalizzati ad abbattere il deficit “tecnico”. Per l’esercizio in questione sembrerebbe che l’Ente ha registrato minori accantonamenti rispetto a quanto dovuto. Questo errore dovrebbe costare circa 50.000 euro che sarà ammortizzato in tre esercizi: 16.800 già quest’anno. Dopo il mancato rispetto del patto di stabilità del 2015, il deficit certificato del 2018 e adesso quello del 2017: è evidente la necessità di portare i conti di Graffignana su altri binari.
L’assestamento di bilancio approvato rappresenta un tassello importante sia per la stabilizzazione della straordinarietà della crisi pandemica e sia per riportare all’ordinarietà la gestione quotidiana e renderla più fluida.
Un passo alla volta si continua a tenere in grande evidenza gli obiettivi del mandato elettorale. Gli impatti della pandemia si procrastineranno nei prossimi esercizi, analogamente succederà al suo impatto sui nostri conti.
Lo Stato e la Regione sono stati molto vicini ai Comuni, supportandoli nel coprire gli impatti del Covid: siamo convinti che anche per il futuro continuino a stare vicino ai Comuni che sempre sono in prima fila a sostenere ed a dare le prime risposte ai cittadini indipendentemente dalla colorazione politica.

Contributi derivanti da emergenza Covid-19 QUI!

Marco Ravera – Assessore al Bilancio

error: Content is protected !!