Sierologico su base volontaria

Sierologico su base volontaria

L’arrivo del Covid-19 ha stravolto completamente e messo a dura prova il nostro servizio sanitario: un nemico difficile da affrontare che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi.
A metà agosto l’Amministrazione Comunale ha deciso di aderire al “Progetto sperimentale di Screening delle amministrazioni della Provincia di Lodi” in collaborazione con Regione Lombardia, ATS Milano Città Metropolitana e ASST di Lodi mettendo a disposizione i propri locali e il personale adeguato per permettere ai cittadini che vorranno sottoporsi al sierologico su base volontaria di poter effettuare il prelievo direttamente a Graffignana e con un prezzo calmierato rispetto ad altri laboratori.
Qualora il cittadino risultasse positivo esiste un protocollo Ats per gli step successivi. Uno screening a tappeto e non su base volontaria non è proposto perché ognuno di noi può contrarre l’infezione in ogni momento e il sierologico è solo una fotografia istantanea passibile di variazioni in breve tempo.
La questione più importante per il futuro è aver indicazioni precise su come affrontare i nuovi casi: è di pochi giorni fa il Piano Operativo a completamento delle azioni anti-Covid messe in atto da Regione Lombardia.
Novità importanti per la rete dell’assistenza territoriale in relazione agli aspetti di sorveglianza epidemiologica, al monitoraggio e alla tempestiva presa in carico dei casi positivi al fine di contrastare la diffusione del Covid-19.
L’attivazione del sistema di monitoraggio avviene attraverso i datori di lavoro, con la misurazione della temperatura quotidiana dei dipendenti e la successiva segnalazione ai medici di riferimento. Il sistema della medicina territoriale si attiverà a seguito del riscontro di sintomatologia sospetta da parte dei cittadini/assistiti. Punto cardine della diagnosi è l’esecuzione dei tamponi: in ambito extra-ospedaliero, a partire da settembre, verrà prenotato direttamente da parte dai medici di famiglia e di continuità assistenziale, pediatri, medici USCA, medici competenti, medici delle strutture socio-sanitarie residenziali, contestualmente alla segnalazione del caso sul cruscotto informativo.
I tamponi sono effettuati:
• per diagnosi;
• soggetto segnalato come caso sospetto;
• contatto di caso individuato a seguito di inchiesta epidemiologica con particolare attenzione ai contatti stretti;
• per accertare la guarigione di caso (doppio tampone negativo a distanza di 24 ore);
• per screening.

Modulo Adesione Test Sieriologico!

error: Content is protected !!