Intesa tra Comune e Sindacati

Intesa tra Comune e Sindacati

VERBALE D’INTESA 2021 TRA IL COMUNE DI GRAFFIGNANA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEI PENSIONATI (SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL DEL TERRITORIO LODIGIANO)

In data 19 maggio e 16 giugno 2021, si sono incontrati l’Amministrazione Comunale di Graffignana, rappresentata dal Sindaco Arch. Margherita Muzzi, dalla dott.ssa Magrino Lucia delegata per il sociale e le Organizzazioni Sindacali dei Pensionati rappresentate da Vanna Minoia per SPI Cgil – da Lunghi Claudio per Fnp Cisl – e da Blasi Francesco per Uilp Uil, per un confronto sui punti contenuti nella richiesta d’incontro predisposta delle OO.SS.

Le parti hanno approfondito le gravi problematiche poste dall’Emergenza Sanitaria ad un anno ormai dall’inizio della Pandemia, aggravate in questo periodo dalla maggior trasmissibilità del virus, i cui effetti stanno mettendo a dura prova il sistema sociale e produttivo, sanitario e socio assistenziale del nostro territorio.
L’Amministrazione Comunale consapevole dell’inedita e complessa emergenza che stiamo vivendo, si è impegnata a conservare e ad incrementare il valore degli investimenti per la spesa sociale, a garantire ed a salvaguardare l’insieme dei servizi previsti dal Welfare locale a difesa degli anziani, delle famiglie, dei pensionati, dei lavoratori e dei disoccupati, a dare continuità nel sostegno alle persone più deboli, già note ai servizi sociali, ed a quante si sono aggiunte perché sprovviste di lavoro e di reddito.

Particolare attenzione è stata posta dalle Parti alle politiche per le persone anziane, sugli interventi e sulle scelte necessarie per farsi carico dell’insieme delle loro fragilità, per rispondere ai loro bisogni di salute e di cura.
Altrettanta attenzione è stata data, prevedendo opportune risorse e progetti, verso questa parte significativa della popolazione per intercettare i bisogni e le necessità legate ai trasporti, all’abitare, ed all’aggregazione sociale intesa come contrasto al senso di solitudine e di abbandono, acuiti dal perdurare delle misure emergenziali.
Le parti, tenendo conto degli argomenti affrontati e trattati, convengono di continuare il percorso e la modalità di confronto attuati e valorizzati negli accordi sottoscritti in questi anni, sviluppando il dialogo sociale tra Amministrazione Comunale e Organizzazioni Sindacali, necessario per affrontare il difficile contesto economico – sociale e l’emergenza sanitaria, per condividere e cercare soluzioni per il rilancio del territorio ed il miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini.

L’Amministrazione Comunale di Graffignana, conferma con il bilancio 2021 gli impegni finanziari destinati al sistema di servizi socio sanitari, educativi e all’insieme delle politiche sociali sia negli aspetti qualitativi che quantitativi.
Nell’incontro, l’Amministrazione Comunale ha esposto e sono stati confrontati, i contenuti delle scelte economiche e sociali previste per il 2021, in particolare sono stati approfonditi i seguenti temi:

POLITICHE TARIFFARIE

Addizionale Comunale

Conferma dell’aliquota unica dello 0,8 % anche per l’anno 2021, con esenzione per i redditi che non superano 12.500,00 euro annui di imponibile.
Le Organizzazioni Sindacali invitano l’Amministrazione Comunale a ipotizzare per il 2021 l’attuazione di un criterio di progressività dell’aliquota applicata, compatibilmente con le risorse economiche, al fine di migliorare l’equità nel prelievo della tassazione locale.

TARI

Nel 2021 l’Amministrazione Comunale, in base al recente Decreto Sostegni ed ai successivi chiarimenti dell’Anci che hanno posticipato i termini per la presentazione del piano finanziario della Tari, valuterà la possibilità di prevedere una riduzione tariffaria delle utenze domestiche e di quelle delle attività produttive e commerciali, in funzione delle risorse reperibili a bilancio o assegnate come ristoro. La riduzione verrà applicata prendendo a riferimento le tabelle stabilite nel 2020, ma secondo le modalità attuative stabilite nell’anno 2021.
Le OO.SS. chiedono all’ Amministrazione Comunale, di concordare piani di rateizzazione aggiuntivi a quelli previsti dal regolamento, rivolti a situazioni di estremo disagio economico e sociale.

Evasione Fiscale

L’evasione fiscale è il principale fattore di ingiustizia verso coloro che le tasse le pagano. L’evasione mina alle fondamenta il concetto di solidarietà ed equità che sono alla base della comunità civile, che oggi richiede ancor più, l’assunzione e la condivisione generale di questi valori.
L’Amministrazione Comunale conferma il suo impegno, anche per l’anno 2021, per il recupero del sommerso fiscale di terreni e fabbricati, con la possibilità di definire piani rientro personalizzati per le aziende o le famiglie che si trovassero in difficoltà economico-finanziaria.

LE POLITICHE SOCIALI E ASSISTENZIALI

L’Amministrazione conferma l’impegno economico nel bilancio 2021 per mantenere alta l’azione sulle politiche sociali.
Il Comune di Graffignana manterrà la completa rete di servizi presenti, in grado di dare importanti risposte a tutte le condizioni del cittadino, famiglia, persona, disabile, anziano, non autosufficienti.
Particolare attenzione dovrà comunque essere rivolta agli interventi socio-assistenziali, per garantirne la continuità e la maggiore domanda espressa dai cittadini in condizioni di svantaggio e dagli anziani: per l’emergenza sociale abitativa, per la tutela delle famiglie con i figli minori, nel rispetto dei regolamenti che disciplinano i vari interventi in un contesto di persistente difficoltà finanziaria, dovuto al prolungato blocco delle attività produttive, ed alla conseguente ed estrema crisi economica che l’intera comunità territoriale sta vivendo.

Le OO.SS. chiedono la possibilità di concentrare parte delle risorse da destinare verso quelle fasce di lavoratori che non sono coperti dagli ammortizzatori sociali o che lo siano in modo insufficiente, per i disoccupati che non usufruiscono di alcun reddito per il loro sostegno, e per i cittadini in estrema povertà.
Il Comune di Graffignana si impegna a garantire i servizi sociali esistenti, confermando l’attenzione alla protezione degli anziani legati alla loro condizione di fragilità, a partire dai servizi ritenuti essenziali come i pasti a domicilio, i servizi di assistenza domiciliare, i trasporti, l’assistenza sanitaria a domicilio, e tutto il personale adibito a tali servizi.
Vengono sempre garantite, con l’obiettivo di un loro potenziamento, le politiche di conciliazione di supporto alle famiglie, per l’infanzia, per i bambini in età scolare, ed in generale tutte quelle condizioni che garantiscono il diritto allo studio con anche il mantenimento delle Borse di Studio per gli studenti più meritevoli.

La tutela sociale per il Comune e per le Organizzazioni Sindacali rimane una scelta politica di civiltà condivisa, da difendere non solo come strategia irrinunciabile per la coesione e la giustizia sociale, ma anche come elemento importante d’investimento produttivo e di sviluppo.
Per le politiche sociali sono stati stanziati nel Bilancio 2021 complessivamente euro €. 331.000 mentre nel 2020 sono stati stanziati € 293.000

Progetti ed investimenti per il lavoro e per il sociale

L’Amministrazione, consapevole del grave disagio sociale ed economico derivanti dalla natura dell’emergenza sanitaria, ha deciso di utilizzare i fondi disposti dal Governo residui del Decreto Rilancio, e dalla Regione, per dare risposte urgenti e prioritarie ai bisogni delle famiglie, dei giovani e degli anziani, indirizzando una parte dei fondi per investimenti in opere pubbliche in aggiunta a quelle già effettuate negli anni precedenti, per il rilancio delle attività economiche e per dare risposte al bisogno di lavoro dei cittadini.

L’Amministrazione comunale ha sviluppato un insieme di progetti e di azioni a sostegno delle famiglie, in particolare:

  • fornitura di buoni spesa alle famiglie in difficoltà con in vincolo di spesa presso gli esercizi del paese con importo differenziato a seconda della numerosità del nucleo familiare;
  • interventi di manutenzione delle scuole primaria e secondaria per un totale di € 65.000 con adeguamento delle aule in relazione a quanto previsto dall’emergenza sanitaria e l’istallazione di un impianto di fotovoltaico;
  • interventi di manutenzione del Centro educativo diurno per ragazzi disabili presenti nel Centro Polivalente del Comune di Graffignana;
  • Ristrutturazione e accessibilità a tre alloggi comunali finalizzati all’accoglienza di cittadini per emergenza sociosanitaria. Questo intervento è mirato anche per sostenere situazioni familiari di grave situazione sociale;
  • Estensione della gratuità del plateatico per tutto l’anno 2021 per consentire agli esercizi di ristorazione e di somministrazione di usufruire gratuitamente del suolo pubblico. Un’iniziativa per favorire la riapertura delle attività degli esercizi pubblici che in questi mesi sono stati molto penalizzati;
  • Acquisto di due macchinari per la sanificazione per le scuole e i luoghi di aggregazione.

Vaccinazione dei cittadini over 80

L’Amministrazione Comunale, già attiva nella promozione della vaccinazione attraverso il servizio di prenotazione ed eventuale trasporto del cittadino verso la sede vaccinale, si impegna anche verso tutti i cittadini ultrasettantenni che non hanno ancora effettuato la prenotazione e vaccinazione.
Il Comune di Graffignana ha inviato una lettera al domicilio dei propri cittadini sensibilizzandoli alla campagna vaccinale. Questa attenzione ha visto il Comune di Graffignana tra i primi 4 Comuni del territorio lodigiano ad aver effettuato più vaccini sul territorio lodigiano.

Servizio prelievi

E’ confermato presso il Centro Polivalente un servizio che garantisce prelievi del sangue e TAO una volta alla settimana, dalle 7.00 alle 9.00 del mattino. Il servizio viene svolto tramite una convenzione sottoscritta con AST di Lodi. Il personale infermieristico che effettua i prelievi viene fornito dalla Cooperativa il Mosaico l’amministrazione comunale ha realizzato tre convenzioni con le tre associazioni presenti sul territorio di Graffignana Avis, Rosone, Gruppo Pensionati, volte alla realizzazione di un servizio integrato e partecipato. Gli anziani ed i malati cronici che necessitano di prelievi, su richiesta possono essere assistiti anche a domicilio da personale infermieristico fornito dalla cooperativa il Mosaico.

Sportello psicologico

E’ stato mantenuto e riconfermato lo sportello psicologico presso il Comune di Graffignana per offrire ai cittadini un supporto importante nel contesto emergenziale che hanno vissuto. Tale servizio viene rivolto a tutta la cittadinanza con 5 interventi gratuiti.

Emergenza sociale in collaborazione con Caritas

L’amministrazione comunale in collaborazione con la Caritas di Graffignana ha istituito un banchetto solidale a favore dei cittadini colpiti nella loro condizione economica. L’Amministrazione Comunale ha partecipato all’iniziativa istituendo un fondo con l’intento specifico di sostenere i cittadini in maggiore difficoltà.

Inoltre il Comune ha distribuito i doni raccolti tramite l’iniziativa “il regalo sospeso” per raggiungere le famiglie più bisognose con gesti di solidarietà. L’iniziativa è stata molto apprezzata dall’ intera comunità.

AGGREGAZIONE SOCIALE

Soggiorno climatico

Nonostante l’attuale situazione di emergenza sanitaria, l’amministrazione comunale nell’ottica dell’aggregazione sociale e di contrasto alla solitudine, vuole organizzare nel mese di settembre, un soggiorno climatico marino, in collaborazione con il Comune di San Martino in Strada e Massalengo. Questa iniziativa viene apprezzata da parte dei cittadini, per il lungo periodo di lockdown che aveva costretto gli anziani a rimanere nelle loro abitazioni.

Politiche di Conciliazione

E’ interesse specifico dell’Amministrazione Comunale e delle OO.SS. favorire la realizzazione di Politiche di Conciliazione per fornire risposte ai bisogni delle famiglie, in particolare alle donne che devono conciliare le esigenze familiari con quelle lavorative profondamente mutate nell’attuale contesto di perdurante emergenza sanitaria. Con l’avvio del nuovo anno scolastico e con le attuali procedure stabilite dal Governo Draghi per le riaperture delle scuole, sono mutate le regole, i normali orari e flussi di accesso dovuti a specifiche regole sanitarie che ancora una volta tendono a ricadere maggiormente sulla condizione economica, sui tempi di vita e di lavoro delle famiglie. Per queste ragioni i servizi integrativi scolastici ed extrascolastici di pre e post scuola, Cred estivi ed invernali, acquistano un significato specifico e di importanza valore sociale, al fine di supportare le famiglie che lavorano nella gestione dei figli.

Pre e post scuola: l’Amministrazione conferma il servizio di pre e post scuola con le medesime condizioni economiche dell’anno precedente. Il Post scuola è stato attivato solo per le Scuole Medie.

Progetto Ricreativo Estivo (Cred Comunale – Grest Parrocchiale)

ll Comune, insieme alla Parrocchia intende confermare per l’estate 2021 il progetto ricreativo estivo (centro di attività ricreative giornaliere) per i ragazzi in età scolastica e dell’infanzia, utilizzando gli spazi e la mensa della Scuola Primaria Comunale e della Scuola Materna, nel periodo di chiusura delle scuole, per dare una risposta alle esigenze lavorative e di cura familiari. Il progetto ricreativo partirà dal 14 giugno sino all’inizio dell’attività scolastica, con interruzione della sola settimana di ferragosto.
E’ stato progettato per il periodo estivo uno spazio compiti per ragazzi della 4° elementare fino alla terza media.

Asilo Nido

L’ Amministrazione Comunale riconferma la convenzione con la Cooperativa Soli per l’utilizzo dell’Asilo Nido. Questa scelta renderà possibile l’attivazione da parte delle famiglie, del bonus “Nidi Gratis” previsto dalla Regione in materia di sostegno alla maternità. Il servizio educativo è rivolto ai bambini dai 3 mesi ai 3 anni.

Politiche per l’aggregazione degli anziani e di contrasto alla solitudine

Le misure sanitarie anti Covid-19 hanno comportato la chiusura di tutti i centri di aggregazione e di socializzazione presenti nel territorio comunale Più in generale l’emergenza sanitaria, con il suo insieme di regole di contenimento, ha portato come conseguenza per gli anziani, ripercussioni gravi con problematiche sulla loro condizione esistenziale, privandoli dei bisogni di relazione e socialità ai quali erano abituati attraverso normali incontri quotidiani. Costretti ormai al contenimento dei rapporti e delle relazioni, ormai da oltre un anno, nonostante le “riaperture” che hanno fatto seguito alle decisioni del Governo Draghi, molti di loro continuano a rimanere isolati nelle loro abitazioni. Ancora maggiori e preoccupanti, secondo le OO. SS., sono gli effetti che si manifestano nei confronti di coloro che già in precedenza potevano contare su scarsi e a volte inesistenti contatti ritenuti prioritari ed essenziali per il vivere sociale, ma che per la loro problematicità, negli accordi precedenti con l’impegno dell’Amministrazione, avevamo richiamato una parte dedicandola specificamente alla Solitudine Subita degli anziani. Il Comune su sollecitazione delle OO.SS. si è impegnato a monitorare in particolare la loro condizione, prevedendo visite a domicilio attraverso l’utilizzo dei volontari ed il coinvolgimento dell’Assistente sociale assicurando tra le altre attenzioni e controlli, risposte ai loro bisogni quotidiani: farmaci, fare la spesa, ecc.

Tavolo Territoriale Anziani e Fragilità

Le OO.SS. propongono all’Amministrazione Comunale, che ne condivide l’iniziativa, che nel prossimo Piano di Zona 2021-2023, che verrà definito dall’Assemblea dei Sindaci del Lodigiano, di istituire uno specifico Tavolo Territoriale dedicato agli Anziani, alle fragilità ed alla non autosufficienza. Le parti concordano sulla necessità di sviluppare, attraverso una modalità di confronto aperto alle Parti Sociali, politiche per migliorare le condizioni di vita, i servizi alla persona e l’assistenza socio – sanitaria degli anziani. L’emergenza sanitaria ancora in corso, ha evidenziato il disagio economico-sociale della parte più fragile della popolazione del nostro territorio, mostrando quanto gli anziani siano stati colpiti ed abbiano pagato in termine di Salute, di bisogni, di necessità primarie, e come si siano aggravate le condizioni di quelli che già in precedenza si trovavano in grave difficoltà. L’ obiettivo prioritario è quello di rafforzare il lavoro di condivisione e di confronto, peraltro già avviato tra le Amministrazioni Comunali e le OO.SS. dei Pensionati, sulle criticità economiche e sulla nuova domanda sociale diffusa su tutto il territorio, per rilanciare un percorso di progetti e di azioni congiunte.

Contrasto alla violenza verso le donne

La solitudine, la convivenza forzata, l’impossibilità a sottrarsi all’isolamento dovuto all’emergenza sanitaria, hanno accentuato in Italia un fenomeno tristemente diffuso nella nostra società, dove milioni di donne subiscono ogni giorno, abusi di tipo sessuale, fisico, psicologico ad opera dei partner, familiari e conoscenti. Tra queste sta emergendo (vedi dati statistici dei centri antiviolenza del territorio) una problematica nelle donne anziane, sempre più spesso a causa della loro maggiore dipendenza e fragilità sociale, che li espone a rischi di maltrattamento fisici, morali, ad abusi psicologici e di carattere economico finanziario. L’Amministrazione Comunale su indicazione delle OO.SS. si impegna a pubblicizzare periodicamente, attraverso i canali istituzionali del Comune, i contatti del centro antiviolenza intercomunale territoriale per il contrasto della violenza verso le donne, a dedicare un riferimento telefonico comunale per offrire informazioni utili per l’orientamento e supporto alle donne che cercano assistenza per abusi e violenze, a partire da quelle anziane, per favorire la presa di coscienza, la denuncia e il sostegno alla richiesta di aiuto.

IMPEGNI DEL COMUNE DI GRAFFIGNANA e delle ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEI PENSIONATI

L’amministrazione Comunale di Graffignana utilizzerà tutti gli strumenti, cartacei e informatiche, per garantire la più ampia informazione ai cittadini sui servizi esistenti nel territorio e per far conoscere le modalità di accesso e le prestazioni erogabili.

Il Comune di Graffignana e le Organizzazioni Sindacali dei Pensionati SPI-FNP-UILP, con il presente protocollo di intesa intendono:

  • Rafforzare il dialogo e il confronto tra le parti, nell’ambito delle rispettive competenze e funzioni anche attraverso lo scambio di ogni utile informazione per la realizzazione delle politiche di cui al presente protocollo di intesa
  • riprendere annualmente il confronto per la verifica degli impegni di bilancio e sulle politiche sociali

Eventuali scelte tariffarie o di politiche sociali che modificano sostanzialmente, durante la durata del presente accordo, quanto qui definito, ne varrà data comunicazione e eventualmente congiuntamente confrontati con lo stesso spirito di collaborazione che ha generato il presente accordo.

L’Amministrazione Comunale
Il Sindaco Arch. Margherita Muzzi e Consigliere delegato per il sociale dott.ssa Lucia Magrino

Le Organizzazioni Sindacali
Vanna Minoia (SPI-CGIL) – Claudio Lunghi (FPN-CISL) – Francesco Blasi (UIL-UILP)

error: Content is protected !!